La morte nelle differenti religioni
Ebraismo, Islam e Religioni Orientali

Tipi di funerale 16 giu 2020

La morte è accompagnata de sempre da una sua componente di incertezza, di mistero: l’uomo, dall’alba dei tempi, si interroga su cosa potrà esserci dopo di essa.
Ogni religione ha una sua propria risposta, che cerca di rendere il momento estremo che è la morte quanto più sereno e accettabile possibile.

Le differenze più sostanziali si possono osservare soprattutto fra le principali religioni monoteiste e quelle orientali.

La morte nell’ebraismo
Per l’ebraismo del Pentateuco, dopo la morte l’anima raggiunge un luogo di tenebre che si chiama Sheoul, dove tutte le anime riposano. L’idea di una separazione fra le anime di chi in vita si è comportato bene e chi no, con la conseguente distinzione di destinazione, è successiva.

La morte nel cristianesimo
Nel cristianesimo le anime dei buoni raggiungono il Paradiso, dove il massimo della beatitudine consiste nello stare alla presenza di Dio. Le anime delle persone cattive vanno all’Inferno, un luogo di dannazione e sofferenza eterne.
Per i cristiani cattolici esiste anche un luogo intermedio, che è il Purgatorio, dove le anime potranno espiare i loro peccati terreni prima di arrivare in Paradiso alla presenza di Dio.

La morte nell’Islam
Per l’Islam, quando una persona muore, la sua anima si ritrova davanti a due angeli che le chiedono di recitare la professione di fede: se l’anima è preparata sarà destinata al Paradiso, un luogo ricchissimo e pieno di piaceri, mentre, se viene trovata impreparata, sarà dannata.

La morte nelle religioni orientali
Le religioni orientali, come l’induismo e il buddismo, non prevedono un vero e proprio aldilà inteso come luogo di soggiorno permanente delle anime, in quanto prevedono la reincarnazione, né, tantomeno, il fatto che il destino nell’aldilà sia subordinato ai comportamenti tenuti in vita.
Per i buddisti ciò che conta è che l’anima dei defunti venga definitivamente liberata dal dolore dell’esistenza e le reincarnazioni, le rinascite, vanno avanti fino a che l’anima non raggiunge la felicità assoluta, il nirvana.
Per l’induismo esistono diversi paradisi, ma sono intesi come luoghi di passaggio prima che l’anima rinasca sulla Terra.




Vuoi una consulenza gratuita?
Chiamaci adesso al
+39 328 331 2059

CLICCA PER CHIAMARE
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@funeralenaturale.it