Il rito funerario nelle differenti religioni
Cattolico, islamico, ebraico e induista

Tipi di funerale 02 apr 2020

Ogni cultura e ogni religione ha il proprio modo di affrontare il lutto e di organizzare i riti funebri.
Vediamo quali sono i riti funerari delle principali culture religiose.

Rito cattolico
Il rito funebre cattolico si divide in tre fasi: nella prima fase il corpo del defunto viene esposto nella bara e parenti e amici prendono parte alla veglia funebre; nella seconda fase viene celebrata la cerimonia, la messa esequiale; nella terza fase si procede alla sepoltura o alla cremazione delle spoglie. Il rito cattolico è uno dei pochi in cui hanno rilievo anche aspetti di accompagnamento, quali i fiori e gli arredi funerari – lapidi, luci, ecc.

Rito islamico
Il rito funebre islamico inizia ancor prima del decesso della persona cara: si è infatti soliti avvertire le persone più vicine per dare loro modo di supportare questo delicato passaggio.
Una volta avvenuto il decesso, il rituale prevede il lavaggio del corpo del defunto, secondo regole precise, al termine del quale la salma viene cosparsa di essenze, canfora e incenso e avvolta in un sudario di tessuto bianco. Dopodiché si passa alla veglia funebre e alla preghiera collettiva dei congiunti.
L’ultima fase consiste nella sepoltura: la salma viene trasportata nel cimitero e inumata su un fianco con la testa orientata verso la città santa della Mecca.

Rito ebraico
Il rito funebre ebraico comincia con la purificazione della salma, che avviene tramite un lavaggio con acqua; dopo questo, il corpo viene avvolto prima in un sudario bianco, poi in uno scialle di preghiera.
Dopo la veglia di preghiera, la salma viene condotta al cimitero. Qui avviene un preciso rituale: sul corpo del defunto vengono gettate alcune manciate di afar, la terra sacra proveniente da Israele. La tradizione vorrebbe che la terra fosse a diretto contatto con il defunto, visto che, dove possibile, i corpi vengono sepolti senza bara. Dove questo non è possibile, si utilizzano bare molto semplici e la afar può essere gettata prima della chiusura o anche dopo.

Rito induista
Il rito funebre induista si suddivide in quattro fasi principali. La prima fase si svolge quando la persona è in realtà ancora in vita, ma sul letto di morte: si espone il suo corpo verso est, si accende una lanterna accanto a esso e si recitano dei versi sacri. Dopo il trapasso, il corpo viene preparato ed avvolto in teli colorati. Si procede poi alla cremazione, processo tradizionale della religione induista. L’ultima fase segue la cremazione e dura dieci giorni, durante i quali si cerca di aiutare il passaggio dell’anima mediante una serie di riti in onore degli antenati.

Vuoi una consulenza gratuita?
Chiamaci adesso al
+39 328 331 2059

CLICCA PER CHIAMARE
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@funeralenaturale.it