Esumazione ordinaria e straordinaria
Quando avviene e perché

Burocrazia funerale 16 giu 2020

Fra le due tipologie di esumazione, ordinaria e straordinaria, vi sono delle differenze. Vediamo quando vengono effettuate e perché.

Esumazione ordinaria


Le esumazioni ordinarie vengono effettuate dopo 10 anni dall’inumazione, con lo scopo di liberare la fossa dal feretro ed ottenere un nuovo spazio disponibile all’interno del cimitero.
Il momento stabilito per le esumazioni ordinarie viene comunicato con anticipo alla cittadinanza, in modo che i familiari dei defunti possano destinare ad altra sepoltura i resti dei propri cari. Se l’esumazione avviene in assenza di familiari o di chiunque avesse interesse ad occuparsene, la salma viene traslata in altro campo per altri 5 anni. Nell'ipotesi in cui la salma sia decomposta, i resti ossei verranno raccolti in una cassetta ossario e custoditi in camera mortuaria per 2 anni, per poi essere traslati nell'ossario comune.

Il tempo di inumazione di 10 anni viene stabilito in base al processo di mineralizzazione delle salme a contatto con il terreno.
Se si dovesse verificare il caso che, in un tal luogo, i dieci anni previsti dalla legge non fossero generalmente sufficienti per il processo di mineralizzazione, il periodo di inumazione potrebbe essere prolungato secondo quanto stabilito dal Ministero della Sanità.
Potrebbe anche avvenire che la mineralizzazione non si verifichi perfettamente neanche dopo il periodo di proroga: per questo il Ministero della Sanità potrebbe richiedere lo spostamento dell’area cimiteriale in un luogo dove il terreno sia più consono a questa funzione.
Ma può accadere anche il contrario: se il terreno si dimostrasse particolarmente favorevole al processo di mineralizzazione, i tempi della rotazione delle inumazioni potrebbero anche essere ridotti – non devono comunque essere inferiori ai 5 anni.

Esumazione straordinaria


Le esumazioni straordinarie sono tutte quelle che vengono effettuate prima dei 10 anni dall’inumazione. Possono richiederle gli aventi diritto – familiari che magari desiderano tumulare la salma – e l’Autorità Giudiziaria.
La richiesta va avanzata agli uffici amministrativi dei Cimiteri cittadini, corredata dalla documentazione necessaria che verrà richiesta e che può variare da comune a comune. Successivamente, l'ufficio comunale istruirà la pratica e emetterà l'ordine di esumazione trasmettendolo all'Ispettorato cimiteriale di competenza e informando i richiedenti affinché possano presenziare.



Vuoi una consulenza gratuita?
Chiamaci adesso al
+39 328 331 2059

CLICCA PER CHIAMARE
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@funeralenaturale.it